L’Italia si sa è conosciuta in tutto il mondo anche per il suo patrimonio enogastronomico, preziosa risorsa e grande stimolo per il turismo. Lo sa bene il MAVV – Museo dell’Arte, del Vino e della Vite di Portici (NA) che diffonde la conoscenza di un prodotto antico, simbolo dell’identità nazionale d’Italia, il Vino, in modo decisamente innovativo.

Il Museo, ospitato nel Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, propone un percorso multisensoriale intorno al nettare degli dei in cui, attraverso l’arte e l’utilizzo di tecnologie multimediali e digitali, fa vivere al pubblico una realtà virtuale “immersiva”.

Il vino viene considerato patrimonio artistico, culturale, scientifico e storico del territorio, una risorsa e un’opportunità di rilancio del Made in Italy dopo questi due anni di crisi.

Un esempio interessante di come, partendo da un prodotto identitario della nostra cultura e della nostra storia e utilizzando un approccio nuovo, si possa promuovere e rilanciare un intero territorio.

MAVV Museo del Vino

Entriamo nel vivo di questo percorso museale che ci ha tanto incuriosito. Cosa propone precisamente? Il Museo offre un percorso esperienziale che comprende laboratori immersivi unici: dalla storia del vino si passa alla spiegazione del processo di fermentazione che fa uso dell’animazione in video mapping, Il percorso prosegue con l’esposizione di macchine ed oggetti reali per la vinificazione, gli arnesi tradizionali del “bottaio”, fino ad arrivare al tour nella vigna, realizzato grazie a Visori di Realtà Virtuale. C’è persino un sommelier virtuale, e non mancano proiezioni immersive accompagnate dalla musica.

In MAVV, il visitatore è finalmente messo al centro del percorso museale: grazie alla possibilità di interazione, l’esperienza viene vissuta in modo attivo e dinamico, al contrario di ciò avviene nei musei tradizionali.

Ma l’approccio innovativo del museo non si esaurisce qui. Il MAVV propone anche lezioni di cucina online “Ricette Borboniche: In Cucina con Emmaun incredibile viaggio culinario alla scoperta dei piatti preferiti del Re e della Corte! La sig.ra Emma, suo figlio Francesco e la popolana Teresa, in abiti d’epoca, ti accompagneranno nella
preparazione dei piatti della tradizione antica. Non mancheranno degustazioni di vini del territorio e narrazioni e leggende borboniche, avvolti in un magnifico scenario che profuma d’antico. 

Un modo innovativo e coinvolgente per far conoscere, valorizzare e promuovere il territorio della Campania nel resto d’Italia e oltre confine (le lezioni di cucina sono anche in inglese). Per info sulle esperienze online scrivere a info@museoartevino.it.

Se vuoi avere un’anticipazione,  presto le lezioni di cucina della sig.ra Emma saranno online anche sulla nostra nuova piattaforma di neverending tourism. 

Ciò che rende il MAVV ancora più interessante è che ha saputo fare sistema con le realtà locali. Oltre ai tour virtuali, propone esperienze eno-gastronomiche live, come visite alle cantine e alle azienda agricole della zona, degustazioni di prodotti locali, laboratori, wine class alla scoperta dei vini locali.

Il MAVV – WINE ART MUSEUM è l’esempio concreto di una realtà che ha compreso le potenzialità del digitale e lo ha utilizzato in modo strategico. Attraverso l’ideazione ed erogazione di esperienze Wine & Food e grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, l’intento del museo è quello di rilanciare l’offerta turistica regionale, valorizzando il patrimonio identitario del territorio.

Facciamo i nostri complimenti al MAVV che rappresenta un bell’esempio di chi ha saputo interpretare i cambiamenti degli ultimi anni. E, ovviamente facciamo un grosso in bocca al lupo per le attività e i progetti futuri

Segui il museo su Facebook e Instagram.

Shares
it_ITItalian