Il periodo di restrizioni a causa della pandemia ci ha resi tutti più digitali. Il bisogno di tenersi in contatto con le persone e con il mondo ha creato le premesse per esplorare nuove modalità di fruizione di esperienze. Dagli aperitivi ai tour nei musei, dalle cooking class alle degustazioni di vino, tante attività che normalmente si svolgevano dal vivo sono state proposte in versione online entrando nella nostra quotidianità.

E oggi, con la ripartenza, l’importanza del digitale è diventata una consapevolezza diffusa sia per operatori che per viaggiatori.

 

 

Alcune aziende, enti, musei, sono sbarcati nell’online sperimentando format innovativi che si sono rivelati ottime opportunità di visibilità e guadagno. Il viaggiatore ha sperimentato nuove modalità di viaggiare che prevedono anche la fase del pre e post viaggio, in un’esperienza senza fine. Si parla infatti di Neverendign  Tourism la possibilità di prolungare l’esperienza turistica prima e dopo il viaggio, attraverso l’utilizzo di strumenti digitali. Un trend che apre infinite opportunità a tutto il comparto turistico.

 

esperienze virtuali

 

Entriamo nel vivo delle esperienze online e vediamo come funzionano e perché piacciono così tanto.

Come già spiegato in questo articolo l’esperienza online è un prodotto o un’attività reale riadattata al formato digitale, che può essere usufruita a distanza, da soli o in gruppo, attraverso l’uso di strumenti digitali quali computer, mobile, tablet che abbiano una connessone a Internet. Nel nostro settore nello specifico parliamo di tour virtuali in città, cooking class online, wine tasting. Possono essere live o on demand. Nel primo caso si indica data e orario specifici e, chi desidera partecipare, si registra in anticipo e, il giorno stabilito, si collega alla piattaforma indicata in diretta con la guida o l’esperto. 

Solitamente per il collegamento live si utilizzano piattaforme con Zoom che può essere utilizzata sia da PC che da mobile. Le esperienze online sono nella maggior parte dei casi a pagamento. Il costo viene deciso da chi le propone e varia in base alla tipologia dell’esperienza e alla durata. 

Perché stanno prendendo sempre più piede? Sicuramente perché offrono numerosi vantaggi a chi le propone e a chi ne usufruisce.

Chi offre l’esperienza online può:

  • raggiungere nuovi pubblici a cui con le esperienze fisiche difficilmente riuscirebbe ad arrivare se non con ingenti investimenti pubblicitari;
  • coinvolgere un pubblico estero: se l’esperienza proposta è in inglese è possibile arrivare a gente di diverse parti del mondo;
  • aumentare i propri guadagni: normalmente una guida turistica lavora con musei e agenzie. Proponendo tour della città online potrebbe ampliare il suo giro di affari e diventare imprenditore di se stesso. Oppure prendiamo uno chef o una food blogger. Oltre a collaborare con le aziende potrebbe in questo modo aprire un nuovo canale di business che aumenterebbe la sua notorietà oltre che i suoi guadagni;
  • aumentare la propria visibilità e attrarre nuovi turisti. Località sconosciute e poco turistiche, piccole aziende e realtà locali, grazie al potere del digitale possono farsi conoscere e attrarre nuovi potenziali turisti;
  • farsi promotore di un modo innovativo di viaggiare in linea con i trend del momento.
cooking class online

Il MAVV Museo dell’Arte, del Vino e della Vite di Portici (NA)

Federica di Live Virtual Guide
organizza virtual tour alla scoperta delle chicche di Roma

 

Anche per i viaggiatori i vantaggi sono innumerevoli. Se pensiamo che già normalmente, anche in tempi non sospetti e cioè prima della pandemia, il viaggio del turista contemporaneo, comincia spesso già a casa, facendo ricerca tra blog, siti web e social, profili Instagram, possiamo dunque comprendere quante informazioni in più possa offrire un tour virtuale in una città o nel luogo che si desidera visitare prima del viaggio vero e proprio.

 

Più precisamente il turista può:

  • scoprire dal proprio divano di casa nuovi posti ed avere un assaggio dell’esperienza di viaggio che si vivrà realmente;
  • raccogliere informazioni importanti prima del viaggio che lo aiutano a organizzare il suo itinerario. Per esempio se stai organizzando un weekend a Roma alla scoperta dei suoi luoghi inediti, partecipare ad un tour online di Roma delle chicche nascoste ti aiuterà a fare una selezione dei posti e di organizzare bene le giornate a disposizione;
  • mettersi in contatto con l’azienda agricola o la cantina che si andrà a visitare in modo da creare già un rapporto di fiducia che andrà a consolidarsi nel momento della visita;
  • personalizzare al meglio il viaggio in base alle proprie esigenze, gusti e tempistiche. In questo modo si evita di selezionare posti millantati da noti portali e guide turistiche e che invece non rispecchiano i propri gusti;
  • riassaporare il gusto del viaggio appena vissuto partecipando per esempio a delle cooking class dove si impara a preparare i piatti della cucina del posto visitato;
  • viaggiare tutto l’anno anche quando fisicamente non può, stando comodamente a casa.
  • vivere un viaggio senza fine fatto di continue scoperte, ispirazioni e ricordi.

 Avevate mai pensato a quante infinite opportunità possa offrire un’esperienza online nel mondo turistico?

 

Presto lanceremo la nostra innovativa piattaforma di Neverending Tourism dove proporremo live virtual tour alla scoperta di alcune delle più belle città italiane e luoghi inediti, cooking class online per imparare trucchi e segreti dei piatti della tradizione e includerà anche un e-commerce di prodotti tipici. Abbiamo colto al entusiasmo questa nuova sfida che si è presentata nel mondo turistico e siamo conviti che rappresenti una grandissima opportunità su tutti i fronti. Provare per credere!

Shares
it_ITItalian